"Notizie da paura", il rapporto di Carta di Roma sulla migranti e informazione

19/01/2018 di Redazione
"Notizie da paura", il rapporto di Carta di Roma sulla migranti e informazione

L'associazione Carta di Roma ha pubblicato lo scorso dicembre il rapporto "Notizie da paura", un'indagine approfondita e articolata sui contenuti e i metodi di comunicazione delle maggiori testate nazionali.

Il rapporto analizza statisticamente e qualitativamente l'approccio con cui le testate giornalistiche e televisive hanno affrontato il tema dei migranti in tutte le sue derivazioni (accoglienza, cittadinanza, soccorso, criminalità, ruolo delle ong, ius soli ecc.).

L'associazione denuncia un "ritorno alle notizie urlate, ai toni tesi e alle parole stigmatizzanti che veicolano, nel sistema dei media, la costruzione di stereotipi diffusi e dai contenuti discriminanti" e individua ricorrenti associazioni tematiche alquanto inquietanti, in particolar modo Ong/soccorso in mare e ius soli/fatti di cronaca nera.

Oltre il 40% delle notizie prodotte dai telegiornali verte sul racconto dei flussi migratori e "quasi 1 notizia su 2 è dedicata alla gestione degli arrivi nel Mediterraneo centrale". Anche l'avvio delle indagini nei confronti delle Ong e il famigerato codice di condotta elaborato dal governo per le operazioni di ricerca e soccorso in mare sono temi costantemente rilanciati. "L'elemento che emerge - si legge nel rapporto - da questa sovrabbondanza di notizie sui flussi migratori è il sospetto nei confronti delle azioni degli operatori, soprattutto delle Ong".

Altro tema preponderante (34%) è quello della criminalità e della sicurezza. Anche qui emergono linee interpretative quanto meno discutibili, come quella che stabilisce "un nesso tra l'appartenenza etnica o di status e l'azione criminale". In merito a questa modalità di 'fare informazione' il rapporto riporta un'osservazione moto interessante del politologo Ilvo Diamanti: «stiamo tornando ad avere la paura che fa spettacolo e quest'anno in particolare abbiamo delle ondate che coincidono con questi eventi e questioni. Questo è già accaduto a seconda dei periodi ma in modo particolare succede nel momento in cui ci si avvicina al periodo elettorale. La paura rimane uno strumento forte della politica».

Questa dichiarazione rilasciata settimane prima lo scioglimento delle camere ha trovato presto conferma con l'inizio della campagna elettorale in vista delle elezioni di marzo.

Il link al rapporto:

https://www.cartadiroma.org/wp-content/uploads/2018/01/Rapporto-2017_-Notizie-da-paura.pdf