Dopo la neve dal cielo cadono calcinacci

16/02/2012 di Redazione
Dopo la neve dal cielo cadono calcinacci

Cosa rimane dopo le nevicate delle ultime settimane a parte i disagi dell'intera popolazione del Lazio? La neve e il gelo hanno aperto crepe nell'asfalto, eroso cornicioni e intonaci mettendo a rischio l'incolumità delle persone. I Vigili del fuoco hanno eseguito quasi 200 interventi e i vigili urbani sono stati costretti a transennare numerosi marciapiedi. Da Trastevere ai Parioli, dal Tuscolano all'Ostiense e da Prati all'Eur è partita una raffica di segnalazioni per rami d'albero ma anche per blocchi di neve, intonaci, frammenti di sottobalconi e di cornicioni che cadevano sul suolo. La situazione è stata la stessa ai Castelli, a Colleferro, a Palestrina. Anche in Centro alcuni palazzi, e perfino chiese, sono stati circondati da transenne e bandoni di plastica per evitare che i cittadini passassero nel perimetro a rischio.