Riano, Pecoraro: “La discarica si farà”

02/02/2012 di Redazione
Riano, Pecoraro: “La discarica si farà”

Continuano le proteste, e nonostante tutto, Pecoraro, dichiara "La discarica si farà". L'incontro che si è svolto il 31 gennaio tra il prefetto diRoma, ilsindaco di Riano, il senatore Idv Stefano Pedica e Nando Bonessio, presidente regionale dei Verdi non ha prodotto nessuna novità. I cittadini chiedevano la revisione del decreto del dicembre scorso che prevedeva rilievi idrogeologici e progetti preliminari sul sito. I comitati proponevano, in particolare, di cancellare la parte finale che indicava "la realizzazione di una discarica provvisoria nel comune di Riano, località Quadro Alto". L'unica apertura da parte del Prefetto è stata quella sui rilievi idrogeologici, i tecnici di Pecoraro, saranno affiancati da quelli di fiducia del comune e dei comitati. Intanto il Comune e la Provincia hanno commissionato uno studio al Cnr per la valutazione dell'area.  "Consentiremo di fare le analisi, spiega Gianluca Crostella, del Coordinamento Riano no discarica , dalle quali siamo certi emergerà la non idoneità del sito. Noi presidieremo l'area e non consentiremo operazioni diverse da quelle finalizzate a rilievi geomorfologici e idrogeologici". Però purtroppo concluse le analisi sull'idoneità del sito dovrebbe partire l'esproprio, la gara per la gestione dell'invaso e la realizzazione della discarica. I comitati puntano sull'impraticabilità delle cave, a719 metridal centro abitato, ancora in attività e di fatto attraversate dalla falda acquifera.