Le vacanze degli italiani in tempi di crisi

26/07/2012 di Redazione
Le vacanze degli italiani in tempi di crisi

L'indagine Coldiretti/Swg sulle "vacanze degli italiani nel tempo della crisi", evidenza un ritorno al passato con il boom del turismo all'aria aperta. Con la crisi, un italiano su dieci sceglie di andare in vacanza in tenda, roulotte o camper per conciliare indipendenza e flessibilità con quelle del risparmio. Sono oltre 3 milioni gli italiani che, sottolinea la Coldiretti, hanno deciso di trascorrere questo tipo di vacanza.  I giovani di età compresa tra i 25 ed i 34 anni hanno scelto quasi esclusivamente la tenda, le persone di età più matura tra i 55 ed i 64 anni e con maggiori disponibilità finanziarie preferiscono la roulotte e il camper, che è la vera novità degli ultimi anni. L'offerta turistica italiana ha subito colto questa opportunità e lungo tutta la penisola sono disponibili servizi, aree di sosta e campeggi al mare, nelle città d'arte, in montagna ed anche in campagna. Si stima che siano circa mille gli agricampeggi lungo la penisola, con quasi 8mila piazzole di sosta. Secondo elaborazioni di Coldiretti su dati Istat, negli ultimi sette anni sono aumentate di quasi il 50 per cento le piazzole di sosta rese disponibili dagli agriturismi italiani che si sono attentamente attrezzati per cogliere le nuove esigenze. Abruzzo, Puglia, Campania e Veneto sono le regioni con la maggiore offerta per un fenomeno che è però diffuso lungo tutta la penisola. Quest'anno grazie all'accordo tra APC-Associazione Produttori Caravan e Camper e Coldiretti gli agriturismi Campagna Amica di Terranostra, aderenti all'intesa offriranno la sosta gratuita per una notte ai camperisti che approfitteranno della ristorazione. Visitando le sezioni "soste en plein air" del sito www.sceglilcamper.it e "link - servizi utili" del sito www.terranostra.it è possibile scoprire i primi 126 agriturismi Campagna Amica di Terranostra che, aderendo all'accordo di programma siglato tra APC-Associazione Produttori Caravan e Camper e Coldiretti, metteranno a disposizione dei turisti itineranti in camper (a noleggio o di proprietà) la sosta gratuita per una notte. L'interesse per l'agricampeggio è favorito, continua la Coldiretti, dalla possibilità di conciliare la vacanza all'aria aperta con il gusto di assaggiare cibi locali del territorio a chilometri zero direttamente dai produttori agricoli. "Una opportunità che solo gli agriturismi italiani possono offrire", conclude il presidente di Terranostra Tulio Marcelli nel sottolineare che l'Italia è l'unico paese a poter offrire 242 prodotti a denominazione riconosciuti dall'Unione Europea, 4.671 specialità tradizionali censite dalle regioni, mentre sono 517 i vini a denominazione di origine controllata (Doc), controllata e garantita (Docg) e a indicazione geografica tipica".