Salvamamme: arriva il megastore più grande d’Europa

11/10/2012 di Redazione
Salvamamme: arriva il megastore più grande d’Europa

E' a Roma ilmegastore più grande d'Europa che distribuisce gratis abbigliamento per i piccoli appartenenti a famiglie in difficoltà. Dopo i risultati molto positivi della scorsa estate l'associazione "Salvamamme" insieme all'Assessorato alle politiche sociali e famiglia della Regione Lazio, ha deciso di ripetere l'esperienza. Per tutto ottobre presso l'Istituto Sant'Alessio di Via Gregorio VII le famiglie che ne avranno bisogno potranno ricevere gratis vestiti e scarpe. 20 mamme italiane e straniere, formate appositamente da "Salvamamme", a turno saranno presenti nei locali per accompagnare le mamme che vivono i loro stessi disagi e difficoltà. Il centro con i suoi500 metri quadratie oltre 30mila vestiti per piccoli e grandi,vuole essere prima di tutto un punto di contatto e solidarietà. Ai clienti non viene solo consegnato l'abbigliamento ma viene chiesto anche di contribuire con ciò che non serve più, per creare una rete di aiuto reciproco. A tal proposito la presidente di Salvamamme, Grazia Passeri, ha sottolineato che la sua associazione "è come un treno a vapore nel quale ognuno ci mette quello che può. Ormai è una rete di solidarietà che conta 300 enti, 5mila famiglie donatrici e aiuta in maniera costante 8mila bambini nel Lazio. Un'esperienza che è diventata un modello che va oltre i confini regionali, come prova il successo della nostra pagina facebook con più di 5mila genitori iscritti da tutta Italia che offrono il loro aiuto alle altre famiglie. Questo è il più grande successo". L'Assessore della regione Lazio, Aldo Forte, durante la conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa, si è detto soddisfatto dei risultati: "Dopo i 30mila vestiti estivi distribuiti tra giugno e luglio abbiamo deciso di dar seguito all'esperienza del Free Temporary Shop per continuare ad aiutare le famiglie che hanno bisogno". Anche le mamme che prestano il proprio servizio volontario si sentono gratificate dall'opportunità di poter aiutare gli altri "è stato un onore per me oggi essere lì e dare una mano, sapere di poter essere utile" racconta una di loro.