Al via la fase due della regolarizzazione

15/11/2012 di Redazione
Al via la fase due della regolarizzazione

E' partita la fase due della regolarizzazione scaduta il 15 ottobre. L'esame delle domande è iniziata in tutta Italia e gli Sportelli Unici per l'Immigrazione hanno avviato le convocazioni di datori e lavoratori. La Questura dopo aver verificato le regolarità delle richieste ela Direzione Territorialedel Lavoro verificata la capacità reddituale del'azienda o della famiglia, indica che l'iter per la firma dei contratti di soggiorno può essere avviato. Di sicuro l'appuntamento allo Sportello Unico non deve essere sottovalutato, infatti, il datore dovrà dimostrare di aver versato gli arretrati e il lavoratore dovrà esibire l'indispensabile  prova della presenza in Italia almeno dal 2011. Il viceprefetto Ferdinando Santoriello, responsabile del Sui della Capitale dichiara  "Ci sono le indicazioni del ministero dell'Interno e dell'Avvocatura dello Stato, ma è ovvio che le prove saranno  molto varie e quindi servirà una valutazione attenta caso per caso". Intanto a Roma e Milano, le città con più richieste, le convocazioni sono partite.