Fregene: la spiaggia rischia di scomparire

08/11/2012 di Redazione
Fregene: la spiaggia rischia di scomparire

Le cattive condizioni atmosferiche della scorsa settimana hanno devastato il litorale di Fregene; la mareggiata ha inghiottito dai 20 ai 30 metridi spiaggia, arrivando a danneggiare gli stabilimenti balneari. "Uno scenario apocalittico", l'hanno definito gli imprenditori della Perla del Tirreno, dichiarando, tra l'altro, che "a oggi non possiamo nulla né contro l'avanzata dell'erosione, né contro la furia del mare: siamo spettatori impotenti di un disastro che necessita, con urgenza, di interventi". A essere particolarmente colpito dall'erosione marina è il tratto costiero più meridionale di Fregene; le raffiche di vento e la forte mareggiata dei giorni scorsi hanno fatto il resto, compromettendo in maniera drammatica la situazione. Del resto, l'associazione di categoria Balnearia Litorale romano, aderente al sistema Federturismo Confindustria segnala da tempo il problema alle istituzioni e alla Regione Lazio perché intervengano con provvedimenti strutturali a difesa di questo fragile ecosistema marino. Per i balneari è più che mai necessario che siano prese le misure volte a limitare e contenere i già ingenti danni in attesa che i lavori previsti siano avviati: sono necessari, ribadiscono, interventi straordinari di messa in sicurezza del litorale e delle strutture che, con un'intera stagione invernale davanti, rischiano di scomparire.