Workshop: Sviluppo dell’intercultura e del plurilinguismo

22/11/2012 di Redazione
Workshop: Sviluppo dell’intercultura e del plurilinguismo

FOCUS-Casa dei Diritti Sociali ha organizzato dal 23 al 25 novembre, a Rofrano, in Cilento, provincia di Salerno, il workshop dal titolo "Sviluppo dell'intercultura e del plurilinguismo" che analizzerà la situazione italiana dei processi educativi e formativi come previsto dal progetto sperimentale di volontariato "dalla lingua italiana L2 alla lingua madre:strumenti di integrazione e accesso ai diritti"  realizzato con il contributo del Ministero del Welfare. Il fine settimana prevede incontri e momenti di confronto con le principali realtà del Mezzogiorno con cui abbiamo implementato la nostra rete. La prima sessione condotta dal prof. Massimiliano Fiorucci è dedicata a    "Strategie, metodi e strumenti per una educazione interculturale e plurilingue: stato dell'arte e prospettive".  Seconda sessione il sabato pomeriggio, condotta da Alessandro Scassellati   "Le condizioni attuali del sistema dell'istruzione: vincoli ed opportunità per l'educazione interculturale".  Terza sessione condotta daGiulio Russo"Il plurilinguismo, l'Italiano e gli italiani del futuro". La mattinata del 25 novembreAmalia Romano  presenterà il nostro contributo allo sviluppo del plurilinguismo e dell'intercultura con la ricerca-azione "Lingua madre e italiano L2". Con i partners del progetto "Capitale Sociale per un Sud solidale" realizzato con il contributo della Fondazione con il Sud, si programmerà la strategia comune per l'anno 2013 (laboratori interculturali e di scrittura creativa; pre-alfabetizzazione, potenziamento dell'italiano L2, sostegno scolastico;  consumo critico, strategia "rifiuti zero"  ed educazione alimentare). La seconda parte della giornata, che prenderà avvio alle 15.00, sarà dedicata a "Sviluppo locale nelle regioni del Mezzogiorno". All'interno della discussione presenteremo gli avvisi pubblici promossi dal Ministero per la Cooperazione internazionale e l'integrazione - Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, per la presentazione di progetti nelle Regioni Obiettivo Convergenza e studieremo proposte per poter presentare dei validi progetti. Il primo avviso è relativo a "Giovani del no profit per lo sviluppo del Mezzogiorno".  Il secondo avviso è relativo alla presentazione di progetti per la promozione ed il sostegno di interventi tesi alla valorizzazione di beni demaniali ovvero patrimoniali, disponibili o non disponibili, di proprietà di una pubblica amministrazione, al fine di facilitare l'accessibilità e la fruizione da parte della collettività e favorire la promozione di imprenditoria e occupazione sociale giovanile nelle Regioni Obiettivo Convergenza - "Giovani per la valorizzazione dei beni pubblici". Si progetterà come implementare sul piano regionale e locale il contributo della nostra rete alla partecipazione dei giovani (under 35) alla formazione del capitale sociale nelle regioni meridionali.
Tutti gli interventi della tre giorni saranno pubblicati.