La Coalizione nazionale Siriana ha il beneplacito di 130 paesi

13/12/2012 di Redazione
La Coalizione nazionale Siriana ha il beneplacito di 130 paesi

I 130 Paesi riuniti a Marrakesh per il tavolo "Amici della Siria", riconosconola Coalizione Nazionale Sirianacome "rappresentante legittimo del popolo". La Francia non è però disponibile a fornire armi all'opposizione. Anche gli Stati Uniti hanno riconosciuto la Coalizione, proprio mentre avevano inserito nella lista nera dei terroristi il Fronte Al Nusra, una componente dell'insurrezione contro Assad considerata vicina ad Al Qaida. "Abbiamo preso una decisione perchè ormai l'opposizione in Siria è sufficientemente inclusiva, rispecchia e rappresenta sufficientemente il popolo siriano, da poterla considerare la legittima rappresentante dei siriani che si oppongono al regime di Assad, quindi la riconosceremo come tale. Ovviamente assieme a questo riconoscimento ci sono delle responsabilità da parte di questa coalizione" ha detto Obama. Mosca resta in disaccordo con Washington. ''Dato che la Coalizione è stata riconosciuta come unico rappresentante legittimo - afferma il ministro degli esteri russo Serghiei Lavrov - sembra che gli Stati Uniti abbiano deciso di puntare tutto sulla vittoria di questa coalizione con le armi."Continua a tenere banco la questione delle armi chimiche. Gli "Amici della Siria" lanciano un monito ad Assad perché non le usi. Damasco sostiene che sarebbero piuttosto i ribelli ad essersene impossessati.