Nuova vita per il Cinema America occupato, ma il futuro resta incerto

20/12/2012 di Redazione
Nuova vita per il Cinema America occupato, ma il futuro resta incerto

Scontro nel cuore di Trastevere fra cittadini che difendono l'identità del quartiere e la società "Progetto Uno Srl", proprietaria degli spazi dell'ex cinema America. Già quattro anni fa, il piano dell'azienda prevedeva l'abbattimento dello storico cinema di via Natale del Grande  per permettere la realizzazione di 36 miniappartamenti e di due piani di garage sotterraneo: il progetto  fu bloccato grazie all'intervento tempestivo del comitato 'Cinema America', organizzazione spontanea di cittadini del quartiere. Ma la società immobiliare, denuncia ora il comitato, "non si è arresa, e si ripresenta oggi con un piano rivisto ma sostanzialmente identico negli intenti: 20 appartamenti di media o piccola metratura, più due piani sotterranei". Intanto il cinema, chiuso per oltre un decennio, è tornato a nuova vita grazie all'occupazione degli spazi da parte dell'Assemblea Giovani al Centro (inizialmente affiancati dagli attivisti di Ri-Pubblica): ogni giorno sono in programma film, spettacoli e dibattiti rivolti ai grandi e ai piccoli. "Attività - sottolinea il Comitato - che hanno subito raccolto la simpatia e il favore di chi abita nei pressi della grande sala cinematografica, a dimostrazione che se di qualcosa vi è bisogno, non è certo di nuovi miniappartamenti o posti auto".