Stagionali: per i reingressi nulla osta pluriennali

17/01/2013 di Redazione
Stagionali: per i reingressi nulla osta pluriennali

Novità degli ultimi tempi è la possibilità di chiedere autorizzazioni triennali all'ingresso in Italia. Per i lavoratori stagionali stranieri impiegati in agricoltura o nelle strutture turistico-alberghiere. La prima domanda va presentata dall'azienda quando esce il decreto flussi. Una volta ottenuto l'ok, è possibile chiamare, per i due anni successivi i lavoratori in qualunque momento, con una semplice comunicazione, senza aspettare nuove quote. Si tratta di una procedura veloce, meno burocratica, che permette ai lavoratori migranti di avere una sorta di continuità nel lavoro.   Dal 3 gennaio scorso i datori possono presentare la comunicazione per confermare l'assunzione anche nel 2013 del lavoratore stagionale per il quale è già stata ottenuta in passato l'autorizzazione pluriennale.  E da quest'anno può farlo anche un datore diverso da quello originario. La procedura è tutta online, attraverso il sito nullaostalavoro.interno.it, e la si può completare da soli o con l'aiuto delle associazioni di categoria. Ci sono quattro moduli disponibili, uno per ogni tipologia di conferma:
Moduli CSP (1° anno): Per confermare l'assunzione del lavoratore stagionale per il quale sia già stato ottenuto, mediante il Decreto Flussi Stagionali 2012, un nulla osta pluriennale.
Moduli CSP (2° anno): Per confermare l'assunzione del lavoratore stagionale per il quale sia già stato ottenuto, mediante il Decreto Flussi Stagionali 2011, un nulla osta pluriennale e sia stata confermata l'assunzione del medesimo lavoratore nell'anno 2012 (CSP 1° anno).
Moduli CSP Altro Datore (CSP-AD) (1° anno): Per confermare, da parte di un altro datore di lavoro, l'assunzione del lavoratore stagionale per il quale sia già stato ottenuto, mediante il Decreto Flussi Stagionali 2012, un nulla osta pluriennale.
Moduli CSP Altro Datore (CSP-AD) (2° anno): Per confermare, da parte di un altro datore di lavoro, l'assunzione del lavoratore stagionale per il quale sia già stato ottenuto, mediante il Decreto Flussi Stagionali 2011, un nulla osta pluriennale e sia stata confermata l'assunzione del medesimo lavoratore nell'anno 2012 (CSP 1° anno).
La comunicazione arriverà via internet al consolato italiano del Paese in cui vive il lavoratore, che potrà chiedere il visto di ingresso appena vedrà che, sul sito domanda.nullaostalavoro.interno.it, alla sua pratica è associata la dicitura "nulla osta inviato all'autorità consolare".  Per accedere al sito servono utente e password già utilizzate dal datore perla comunicazione. Convienecomunque inviare al lavoratore anche una copia del nulla osta pluriennale rilasciato dallo Sportello Unico per l'Immigrazione. Ottenuto il visto, lo stagionale potrà entrare in Italia, firmare il contratto e chiedere il permesso di soggiorno. Per mettersi finalmente al lavoro.