Verso un piano di riduzione delle emissioni di CO₂ nei trasporti

14/02/2013 di Redazione
Verso un piano di riduzione delle emissioni di CO₂ nei trasporti

Il primato per le emissioni di gas terra lo detiene il settore dei trasporti. Ridurre le emissioni di CO₂ in questo settore è dunque uno degli obiettivi primari di una politica mirata alla green economy. Così la Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, in partenariato con il Ministero dell'Ambiente, ha realizzato il rapporto intitolato "Verso un piano di riduzione delle emissioni di CO₂ nei trasporti", contenente le linee guida di una politica green nel settore trasporti. La ricerca verrà presentata a Roma il14 febbraio presso la Sala di Liegro, nella sede della Provincia di Roma (Palazzo Valentini) con la partecipazione del Ministro dell'Ambiente Corrado Clini, del Presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile  Edo Ronchi e di un rappresentante dell'Agenzia Europea per l'Ambiente. Obiettivo è quello di definire un quadro di riferimento per l'elaborazione di un piano di riduzione della CO₂ nel settore trasporti in Italia. La ricerca, sia in fase d'analisi sia nell'elaborazione dello scenario di piano, ha seguito l'approccio ASI (Avoid/reduce, Improve e Shift), adottato da EEA ed UNEP, che consiste nel suddividere le linee d'intervento in tre filoni fondamentali: ridurre la domanda di trasporto, passare a modalità di trasporto meno inquinanti, migliorare tecnologicamente mezzi di trasporto e combustibili. La ricerca ha quindi delineato una propria ipotesi di scenario di piano nazionale con target al 2020 e2030 apartire dalle indicazioni provenienti dal processo partecipato degli Stati Generali della Green Economy, le cui proposte sono state presentate con i Ministri Corrado Clini e Corrado Passera il 7 e 8 novembre scorso a Rimini