A Modena l’Emporio Portobello: se ci lavori fai la spesa gratis

28/03/2013 di Redazione
A Modena l’Emporio Portobello: se ci lavori fai la spesa gratis

Un nuovo modo di intervenire a favore dei tanti che oggi si trovano in difficoltà:a maggio ilCentro Servizi per il Volontariato di Modena inaugurerà l'Emporio Portobello, un supermercato per disoccupati e famiglie in difficoltà economica. Circa 450 i nuclei vulnerabili scelti in collaborazione con i servizi sociali in base al quoziente Isee; le famiglie avranno a disposizione in maniera totalmente gratuita una tessera e dei bollini per fare la spesa nell'arco di un anno. Ma non si tratta di carità: dovranno offrire in cambio il proprio lavoro almeno una volta a settimana. Racconta Angelo Morselli, presidente del Centro per il Volontariato: "Crediamo molto in questo progetto e vogliamo si mantenga la dimensione dell'acquisto, nessuno regala niente, ma coinvolgiamo le persone in un progetto specifico. Noi vogliamo stringere un patto con gli utenti che accoglieremo nei nostri locali. Ci sono delle condizioni e sarà fondamentale per tutte le parti rispettarle". La prima regola è essere disposti al cambio di stile di vita. "Portobello sarà composto da tre locali: magazzino, supermercato vero e proprio e un'area di incontro con le associazioni. Intendiamo instaurare con gli utenti un vero dialogo per cercare di assisterli in questa nuova fase di vita. Cambiare lo stile di consumo sarà uno dei primi obiettivi". E la seconda clausola del patto tra l'Emporio e il cittadino prevede un aiuto concreto: "In cambio chiediamo a chi usufruirà del servizio di venire almeno una volta a settimana a lavorare come volontario presso la struttura. È il segno concreto che non stiamo facendo nessuna carità, ma cerchiamo di coinvolgere direttamente gli utenti nel percorso di uscita dal disagio". Il progetto è supportato dalle tante associazioni di volontariato attive sul territorio di Modena e, come ci tiene a sottolineare Morselli, per la prima volta anche laiche. Si va dall'Associazione Porta Aperta Modena, Insieme in quartiere per la città, Arcisolidarietà, Forum delle associazioni familiari della provincia fino all'Associazione Papa Giovanni XXIII e tante altre. A essere coinvolta è però tuttala cittadinanza. Sulsito PortobelloModena.it è possibile dare il proprio contributo. Tante le modalità: si può "donare una spesa", ovvero fare una donazione di denaro, oppure le aziende possono donare direttamente prodotti d'acquisto. Infine c'è un'intensa attività di reclutamento volontari alla voce "dona il tuo tempo": si cercano studenti o semplici cittadini che per qualche ora a settimana possano dare una mano a gestire la struttura.