Cresce la percentuale delle donne straniere in Italia

24/04/2013 di Redazione
Cresce la percentuale delle donne straniere in Italia

Le donne straniere nel nostro Paese, rappresentano il 51,8% della popolazione di migranti residenti in Italia. La comunità più presente è quella ucraina, seguita dalla moldava, da quella peruviana e dell'Ecuador. Impiegate maggiormente nel settore dei servizi, servizi sociali e servizi alla persona. I dati emergono dal Primo Rapporto sull'associazionismo delle donne immigrate in Italia realizzato dalla Fondazione Nilde Iotti all'interno del progetto "Rete delle donne nel mondo". Il Rapporto afferma che sono 188 le associazioni presenti in Italia che hanno come membri immigrate, la maggior parte di queste sono composte da donne che appartengono a culture diverse e che hanno scelto di unirsi per abbattere le discriminazioni. "La Rete delle donne nel mondo", si pone come obiettivo fondamentale quello di favorire l'integrazione delle stesse non solo nell'ambito lavorativo ma anche in quello sociale, politico e culturale.