La Germania ha bisogno di infermieri stranieri

02/05/2013 di Redazione
 La Germania ha bisogno di infermieri stranieri

La Germania, e nello specifico il ministro della salute Daniel Bahr, ha lanciato un appello per la ricerca d'infermieri qualificati e ostetricie di altissimo profilo. Pur di scongiurare questa grave mancanza di figure professionali, la Germania è pronta ad accogliere i migranti e ad abolire l'esame di abilitazione professionale. Questo blocco secondo il ministro starebbe causando un ammanco di 30.000 infermieri, a cui da qui al 2030 potrebbe aggiungersi anche mezzo milione di badanti se la situazione non dovesse migliorare. Il settore sanitario nello Stato, è ancora molto valido, e riesce ad avere un'offerta di posti di lavoro molto elevata. In questo momento di crisi economica mondiale, è addirittura ancora più sicuro del settore automobilistico, che come tutti sanno, è il fiore all'occhiello della Germania. La ricerca naturalmente mira ad acquisire personale in qualità. Un'altra proposta avanzata dal ministro è stata quella di tagliare alcune strutture generiche sul territorio per trasformarle in cliniche molto specializzate in grado di affrontare problematiche più specifiche. La situazione in Germania è unica, se si considera il resto dell'Eurozona, dove sicuramente la parola "emergenza" è applicata in altri ambiti ancora più preoccupanti.