C’è tempo fino al 5 giugno per sostenere "L'amore a colori". Scopri come

30/05/2013 di Redazione
C’è tempo fino al 5 giugno per sostenere "L'amore a colori". Scopri come

"L'amore a colori" è uno spettacolo teatrale che gli insegnanti volontari del Gruppo Alfabetizzazione  ( FOCUS-Casa dei Diritti Sociali), assieme agli studenti stanno mettendo in piedi.  18 personaggi e una trama presa in prestito da William Shakespeare:   "Romeo e Giulietta" ma con forti tinte interculturali. Nella nostra rappresentazione  Giulietta  viene dal Burkina Faso ,  Romeo dal Perù e intorno a loro gli  amici e i parenti sono africani, rumeni, pakistani, iracheni, bengalesi, bianchi, neri.  Nella nostra versione l'ostilità tra Capuleti e Montecchi diventa conflitto razziale: tutti  con la pelle scura i personaggi legati a Giulietta,  tutti con la pelle chiara i parenti di Romeo. L'amore fatale scoppia durante una festa africana e porta, come vuole la trama, ad un matrimonio segreto, ma di rito islamico. L'antica lotta di potere tra due famiglie di Verona diventa metafora di un conflitto molto più ampio tra culture, razze, differenze.  Non sela prenderà Shakespearese la pronuncia non è perfetta, se la trama è semplificata, se è stato stravolto tutto tranne la ragione per cui la sua tragedia è eterna: il non senso dell'odio. Lo spettacolo debutterà il 19 giugno negli spazi del Volturno Occupato:  ex cinema ora laboratorio culturale autogestito e restituito alle arti. L'idea e la regia sono di Magda Mercatali -- attrice professionista - e Rosalba Caramone, entrambe insegnanti volontarie del Gruppo Alfabetizzzazione di FOCUS-Casa dei Diritti Sociali.  Il video serve a promuovere un progetto di finanziamento  con il quale "premiare" i 18 protagonisti. Il ricavato verrà dato agli attori/studenti  come compenso (poco più che simbolico!) per la costanza del loro impegno  e la disponibilità a mettersi in gioco ( non solo sul palcoscenico). Per questo chiediamo l'aiuto di tutti. Se condividi l'obiettivo del nostro progetto ti chiediamo di contribuire con una piccola sottoscrizione.
Scopri come sostenere il progetto