Assad: l'Islam politico è fallito

04/07/2013 di Redazione
Assad: l'Islam politico è fallito

Assad dichiara ai giornalisti che presto proclamerà la vittoria nella guerra universale contro la Siri. Il leader siriano appare impegnatissimo assieme agli organi di stampa controllati dal suo regime, nel commentare e coprire la contro-rivoluzione egiziana. Per il raìs che ha finora resistito all'ondata rivoluzionaria che ha scosso il mondo arabo dal 2011 in poi, la contro-rivoluzione egiziana e la deposizione di Mohammed Morsi, sembra dunque servire da piedistallo retorico-populista per affermare che i prodotti della rivoluzione non sono infondo un bene per il popolo. "Quello che l'Egitto ci testimonia è la prova che l'Islam politico è fallito", dichiara Assad e continua "Chiunque usi la religione per fini politici o per affermare la supremazia di un gruppo a danno di un altro non avrà spazio nel mondo". Intanto l'Onu ci offre l'ultimo e terribile quadro numerico del conflitto siriano che da oltre 2 anni sta distruggendo il Paese: 93 mila morti. Tra questi 6500 sono bambini.