Germania: cittadini contro le turbine eoliche

18/07/2013 di Redazione
Germania: cittadini contro le turbine eoliche

La Germania è divisa di fronte al progetto di 60mila nuove turbine eoliche da installare nelle foreste, ai piedi delle Alpi e anche in aree protette dal punto di vista ambientale, i cui costi peraltro, sottolinea la stampa tedesca, sono già saliti rispetto alle previsioni. Dopo il disastro giapponese di Fukushima e la rapida decisione della Germania di abbandonare l'energia nucleare per abbracciare le energie rinnovabili, ben 16 stati federali del Paese tedesco hanno puntato sull'eolico. Lo stato nord-orientale di Brandeburgo ha vincolato il 2 per cento del suo territorio ai parchi eolici, mentre in Renania si intende raddoppiare la quantità di energia eolica prodotta. La Germania intende così aumentare la sua produzione di energia eolica da31.000 a45.000 megawatt nei prossimi sette anni. Entro la metà del secolo, l'obiettivo è quello di generare ben 85.000 megawatt di energia eolica. Ma ora, oltre alle località costiere, le imprese cominciano a interessarsi anche alle aree più interne, comprese aree preziose dal punto di vista turistico, come le Prealpi. La paura è che in nome dell'energia eolica vengano sacrificate zone naturali di pregio, e le comunità locali sono in fermento. Sono già state organizzate centinaia di iniziative, in rete si diffondono le petizioni che chiedono al governo di tutelare il paesaggio, mentre non pochi sottolineano come, a causa dell'aumento dei costi, a rimetterci saranno alla fine gli stessi cittadini. Ma non solo: c'è anche chi teme che le distanze minime stabilite dai centri abitati non siano sufficienti. Le leggi sono differenti in base ai diversi Stati: in quello meridionale della Baviera, ad esempio, la distanza minima è di500 metri, mentre nello stato orientale della Sassonia si scende fino a 300 metri. Finora soltanto un'abitante della città di Munster ha vinto la sua battaglia contro le turbine, dopo aver vissuto per anni accanto a una pala eolica gigante, dell'altezza di270 metri. Un processo che però ha aperto un precedente non indifferente.