Sequestro record della Guardia di Finanza: 6 milioni di articoli contraffatti

25/07/2013 di Redazione
Sequestro record della Guardia di Finanza: 6 milioni di articoli contraffatti

Due blitz delle fiamme gialle nei dintorni di Roma hanno portato al sequestro di ingenti quantità di articoli falsificati di abbigliamento, cosmetici, giocattoli e prodotti hi-tech. In particolare, stipati in due mega capannoni nella zona di via Prenestina, sono stati trovati oltre 2 milioni e mezzo di paia di false calze "Pompea" (valore di mercato di almeno 4 milioni di euro) e quasi 4 milioni fra giochi, articoli per la scuola e per la casa e cosmetici pericolosi perla salute. Quindicii denunciati. "La merce - spiegano gli investigatori -proveniente dalla Cina e giunta in Italia dopo essere stata sdoganata in Gran Bretagna e aver attraversato alcuni Paesi comunitari, era destinata all'intero mercato nazionale, dove sarebbe stata collocata a un prezzo inferiore rispetto a quello dei prodotti originali, ledendo così anche i più basilari principi di leale concorrenza fra gli operatori economici". I finanzieri del II Gruppo Roma hanno rinvenuto prodotti «non conformi alla normativa vigente in tema di sicurezza": tutti gli articoli, in gran parte destinati ai bambini, erano privi delle prescritte etichettature, delle istruzioni d'uso e della composizione chimica. Numerose le confezioni di prodotti per la pelle e le unghie composti da colle di origine sospetta: in uno dei magazzini erano conservati cosmetici contenenti ioni metallici (nichel piombo e cromo-esavalente), riconosciuti pericolosi per la salute umana. I dati acquisiti sul campo - commenta la Guardia di finanza - consentiranno, ora, di "orientare le successive indagini sull'intera filiera distributiva, sino a risalire ai centri di produzione e importazione della merce taroccata». L'obiettivo è quello di «arginare il fenomeno della contraffazione ed impedire l'invasione di spiagge e vie del centro ad opera di improvvisati rivenditori".