Premio della nonviolenza 2013: Consegnati i riconoscimenti a scuole, associazioni e fotografi

03/10/2013 di Redazione
Premio della nonviolenza 2013: Consegnati i riconoscimenti a scuole, associazioni e fotografi

Nella sala del consiglio del Municipio VIII (ex XI) di Roma si è svolta la Cerimonia di assegnazione del Premio della Nonviolenza 2013. Assiepati nella sala i ragazzi della scuola E. Fermi di Macerata e del liceo artistico via di Ripetta di Roma. Entusiasmo ed emozione hanno accompagnato l'evento organizzato dalle Organizzazioni Internazionali Mondo Senza Guerre e Senza Violenza e Greenpeace. Il Presidente della Commissione Scuole di Roma Capitale Valeria Baglio, contenta dell'iniziativa, ha manifestato l'intenzione di coinvolgere il Comune per disegnare il percorso che nella prossima edizione renda protagoniste tutte le scuole romane. Vincitrice della categoria Action è risultata l'associazione Di'Gay Project con il suo progetto ApertaMente, programma di formazione nelle scuole per una cultura di convergenza e integrazione delle diversità.La sezione Action Scuoleha visto la premiazione oltre che della scuola di Macerata, accompagnata a Roma dal Vice Sindaco, anche delle maestre della scuola primaria G. Perlasca di Roma. Il Concorso fotografico Gandhi ha visto prevalere Stefania Daneluzzo di Milano. Anche il padrone di casa Andrea Catarci, Presidente del Municipio VIII, ha sottolineato la disponibilità dell'istituzione che rappresenta a valorizzare l'impegno delle associazioni promotrici Mondo Senza Guerre e Senza Violenza e Greenpeace nel far crescere una coscienza nonviolenta a partire dalle nuove generazioni. Cristiano Chiesa-Bini, del Comitato promotore, visibilmente soddisfatto della riuscita dell'evento si è soffermato su come questa Giornata Internazionale della Nonviolenza, nel giorno della nascita di Gandhi, sia celebrata con manifestazioni di ogni tipo in tutto il mondo. "Non basta - afferma Chiesa-Bini - accendere solo oggi i riflettori sulla nonviolenza, ma occorre praticarla nella risoluzione dei conflitti dai più piccoli ai più grandi". Insomma già da oggi inizia il percorso per l'edizione 2014.