UNICEF in Siria: priorità massima arrestare la polio

21/11/2013 di Redazione
UNICEF in Siria: priorità massima arrestare la polio

Il Direttore dell'UNICEF Anthony Lake, nel corso di una visita di due giorni a Damasco, ha avuto un confronto definito "pragmatico e incoraggiante" con alti funzionari siriani.  Insieme, hanno stabilito la necessità di raggiungere centinaia di migliaia di bambini in alcune delle zone più devastate dal conflitto con vaccini indispensabili tra cui quello contro la polio. La priorità di vaccinare ogni bambino rapidamente e senza ostacoli è stato uno degli argomenti principali del confronto che Lake ha avuto con il premier siriano Wael Al Halqi e con i Viceministri per gli Esteri Faisal Meqdad e Hosam Eddin A'ala. "Vaccinare i bambini di per sé non ha connotazioni politiche, né alcuna connessione con considerazioni militari" ha dichiarato Lake. "Dopo che sono stati registrati alcuni casi di polio in Siria, i primi dal 1999, raggiungere ogni bambino siriano con vaccini contro la polio e altre malattie non è più soltanto una priorità cruciale per la Siria. ma per il mondo intero." In un incontro con i volontari della Mezzaluna Rossa Siriana, Lake ha espresso a nome dell'UNICEF la sua ammirazione per tutto il lavoro che stanno svolgendo, per il loro coraggio e i sacrifici che hanno affrontato. Insieme alla Mezzaluna Rossa Siriana e alle altre organizzazioni partner, nazionali e internazionali, l'UNICEF si impegnerà a vaccinare gli oltre 500.000 bambini che non sono stati ancora raggiunti a causa del conflitto in alcune delle zone del paese più difficili da raggiungere. "La nuova campagna intende estendere la copertura vaccinale antipolio a 2,4 milioni di bambini, tra i quali 1,6 milioni con meno di 5 anni" ha affermato Iman Bahasi, specialista sanitario dell'UNICEF per la Siria, che ha accompagnato Lake durante la visita. Nel 2013, l'UNICEF e le organizzazioni partner hanno organizzato la vaccinazione di oltre 1 milione di bambini contro morbillo, parotite, rosolia e polio.
Come puoi aiutare i bambini nella Siria
Anche tu puoi contribuire a salvare la vita dei bambini con una donazione online oppure con uno degli altri modi per donare:
bollettino di c/c postale numero 745.000, intestato a UNICEF Italia, specificando la causale "Emergenza Siria"  
carta di credito online sul nostro sito oppure telefonando alNumero Verde UNICEF 800 745 000
bonifico bancario sul conto corrente intestato a UNICEF Italia su Banca Popolare Etica: IBAN IT51 R050 1803 2000 0000 0510 051, specificando la causale "Emergenza Siria"
donazione presso il Comitato UNICEF della tua città