Oxfam: salvare i profughi siriani dal freddo

05/12/2013 di Redazione
Oxfam: salvare i profughi siriani dal freddo

Oxfam, il network internazionale di lancia un appello in favore delle famiglie colpite dalla crisi siriana che si troveranno a dover affrontare il freddo dell'inverno senza mezzi e un adeguato riparo. Le temperature in Libano e Giordania sono già scese, ma il peggio deve ancora arrivare e molti profughi hanno solo i vestiti estivi con cui sono fuggiti dalla Siria, vivono in tende dove dormono su un semplice tappeto o su un materasso sottile poggiati sulla terra fredda. Dallo scorso inverno, il numero di rifugiati in fuga nei paesi limitrofi è quadruplicato: l'anno scorso di questi tempi la popolazione rifugiata in Libano era di 100.000 persone, ora è di circa 1 milione. Molte di queste famiglie vivono in zone particolarmente soggette a pioggia, neve e temperature gelide. In Giordania, dove più di 550.000 siriani sono stati registrati, l'80% per cento della popolazione di rifugiati vive in tende di fortuna e abitazioni per lo più inadeguate. L'obiettivo è raccogliere ulteriori fondi per intervenire urgentemente a sostegno delle famiglie più vulnerabili che si apprestano ad affrontare un inverno rigidissimo. Il freddo causa inevitabilmente la diffusione di malattie respiratorie, soprattutto tra bambini che vivono al freddo in spazi angusti. Le cliniche nel nord Libano e nella Valle della Bekaa, già nel mese di novembre, hanno rilevato un aumento del numero di pazienti, in particolare bambini, con malattie respiratorie.
Scopri come contribuire all'appello