Arsal, città accogliente con i profughi siriani ma…

23/01/2014 di Redazione
Arsal, città accogliente con i profughi siriani ma…

Arsal è una città al confine tra Siria e Libano, all'interno della quale confluiscono, in cerca di protezione i profughi siriani. Negli ultimi tempi sono circa 30.000 i siriani che sono fuggiti dalle zone di Damasco. Le forze fedeli al presidente Bashar Assad hanno lanciato una grande offensiva con l'obiettivo di tagliare le linee di rifornimento dei ribelli che controllano alcune aree periferiche della capitale, Damasco. Arsal è una cittadina di 35.000 abitanti e presto i profughi potrebbero superare il numero dei residenti, le autorità locali dichiarano che migliaia di profughi non si sono registrati, per paura di essere catturati, perché parenti di ribelli o con familiari detenuti nelle carceri siriane. La popolazione di Arsal, a maggioranza sunnita, sostiene la rivolta siriana e anche per questo ha sempre rispettato l'impegno umanitario. Ultime mante però, le tensioni tra popolazioni e profughi, gli abitanti delle città di confine del Libano sono preoccupati per la loro sicurezza, e la tensione sociale sale. La maggior parte dei Siriani arriva nelle aree più povere del Paese, acutizzando le persistenti e pesanti insufficienze dei servizi e delle infrastrutture pubbliche. Per lo smisurato aumento della popolazione ci sono frequenti blackout di energia elettrica, continue perdite nel sistema fognario e manca l'acqua potabile. Aumentano i litigi tra i rifugiati ed anche con  i residenti.