Merry Christmas AMA: cumuli di spazzatura per le strade dal centro al periferie

09/01/2014 di Redazione
 Merry Christmas AMA: cumuli di spazzatura per le strade dal centro al periferie

Disagi per l'immondizia si sono registrati fra Natale e l'Epifania in tutta la città, dal centro alle periferie. E i residenti denunciano la mancata raccolta, da parte di alcuni operatori Ama, dei sacchetti rimasti fuori dai secchioni: «A volte prendono solo quelli dentro ai cassonetti e lasciano in strada tutto il resto». Ecco una breve rassegna dei vari luoghi in cui i cittadini hanno documentato la mancata raccolta della spazzatura, cominciando dal centro storico. Cartacce e rifiuti si sono visti davanti alla chiesa di Santa Cecilia, in pieno Trastevere, con la scalinata invasa da scatole, buste, contenitori di plastica. Dall'Associazione Piazza di Spagna continuano a denunciare la presenza di «rifiuti e cartacce sulla rampa di San Sebastianello, dietro Trinità de' Monti, e nelle strade secondarie della zona, a partire da vicolo del Bottino, vicino alla stazione della metro Spagna». Nelle periferie la situazione è ancora più grave: nel XIV Municipio, ad esempio, in via del Forte Braschi, i residenti denunciano la presenza dei topi dopo che l'immondizia è rimasta in strada fino all'inizio del weekend. Altro quartiere, stesse immagini: via Capasso, zona Bravetta, dove anche ieri i contenitori dell'Ama sono stati abbordati da decine di sacchetti e scatoloni. Stessa scena a via Costanzo Cloro, alla Garbatella. Cumuli di rifiuti anche al posteggio della stazione Nomentana, lungo Aniene. O accanto alla pista ciclabile poco distante. E poi via Albenga, angolo piazza di Ponte Lungo, almeno cinquanta sacchetti della spazzatura che rimangono in strada indisturbati - tutto documentato dai cittadini sui social network - dalla mattina di ieri fino a sera. Senza che un camion dell'Ama, nonostante le segnalazioni dei residenti, sia passato a rimuoverli. Decine di sacchi anche su via della Consolata, a poche decine di metri da via della Pisana. Dove ieri ancora si potevano intravedere, tra buste e lattine di birra, le scatole di qualche vecchio regalo di Natale. Cambia la zona, non il problema a via Casilina, una delle strade più bersagliate dall'emergenza rifiuti. Tra Natale e Capodanno, denunciano i residenti, praticamente un cassonetto più due aveva «straripato» sull'asfalto. E anche con la Befana le cose non sono migliorate.