A Latina in occasione della Giornata della Lingua Madre si è parlato "con il cuore"

27/02/2014 di Redazione
A Latina in occasione della Giornata della Lingua Madre si è parlato "con il cuore"

In occasione della giornata internazionale della Lingua Madre è stato organizzato l'incontro "Madres. Parliamo con il cuore" presso la Biblioteca di Latina Scalo. La serata si è aperta con una breve presentazione della giornata e del programma. L'evento si è sviluppato a partire dalla visione di un video testimonianza: il viaggio di Jamel, ragazzo tunisino giunto a Lampedusa ed oggi ospitato presso la struttura per minori La Pergola di Cisterna. Le voci del mondo si sono alternate poi con i toni alti della poesia. I versi di Amar Shonar Bangla, scritti da Rabindranath Tagore, hanno introdotto le altre voci. Gli interpreti delle poesie, lette prima in lingua madre e poi in lingua italiana, sono stati gli studenti della scuola popolare di italiano "Parolibera", nata dall'incontro di Focus - Casa dei Diritti Sociali e Nova Urbs. Si sono susseguite le letture di 10 poesie di differenti lingue: bangla, rumeno, spagnolo, russo, ucraino, francese e bambara. La lingua spagnola è divenuta musica grazie al canto di Rosy del testo Sombras (Rosario Sansores e Carlos Brito). Gli spettatori hanno ascoltato queste voci e letto le poesie in un libretto della giornata. L'incontro si è concluso con i ritmi esplosivi del gruppo Arte Migrante: i minori del Centro la Pergola hanno allietato il pubblico con raggae multietnico. La fusione della musica italiana e le diverse lingue d'appartenenza ha creato un'atmosfera unica e ricca di emozioni.