Monterotondo approva il registro delle unioni civili

20/02/2014 di Redazione
Monterotondo approva il registro delle unioni civili

Un passo avanti sul tema del riconoscimento delle cosiddette coppie di fatto arriva da Monterotondo: il consiglio comunale ha infatti approvato a larga maggioranza il Registro delle Unioni Civili, su proposta del consigliere Massimiliano Spinnato del gruppo 'Cittadine/i a sinistra' (Sel, Prc, Rete Civica dei Cittadini) e dalla Consigliera Marianna Valenti per il Partito Democratico. "Preso atto che anchea Monterotondo ilnumero delle coppie di fatto costituisce un fenomeno in costante aumento - si legge nel comunicato - si ritiene necessario che il Comune garantisca, nei limiti delle proprie competenze, il diritto a ricevere un trattamento non diverso da quello assicurato alle coppie coniugate". Secondo Sinistra ecologia e libertà "le Unioni Civili sono espressioni di convivenza scelte liberamente, che non contrastano con le norme costituzionali, e si estendono a cittadini residenti nel territorio comunale che si trovino a condividere legami durevoli di tipo affettivo, di co-abitazione e di assistenza e sostegno reciproco, morale o materiale". Al registro potranno iscriversi due persone, non legate tra loro da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione, tutela, curatela, ma da vincoli affettivi, residenti anagraficamente e coabitanti nel Comune di Monterotondo. Sarà compito delle commissioni consiliari redigere apposito regolamento. "L'Italia è in colpevole ritardo su questo tema - conclude il gruppo Sinistra, Ecologia e Libertà di Monterotondo - abbiamo bisogno di provvedimenti concreti che siano all'altezza di un paese che si definisce civile".