Rifiuti ospedalieri dispersi dal maltempo, la Procura apre un’indagine

20/02/2014 di Redazione
Rifiuti ospedalieri dispersi dal maltempo, la Procura apre un’indagine

Getto pericoloso di cose: è il reato ipotizzato dalla Procura per quanto riguarda la dispersione di siringhe, sacche di sangue e altro materiale ospedaliero nei giorni scorsi a Malagrotta, in seguito all'ondata eccezionale di maltempo che ha investito la capitale. Adenunciare la presenza dei rifiuti pericolosi era stato il deputato di M5S Stefano Vignaroli, anche a nome dei residenti della zona. L'indagine è affidata al pm Alberto Galanti, titolare anche dell'inchiesta che ha portato agli arresti domiciliari dell'imprenditore Manlio Cerroni e di altre 6 persone. Ai carabinieri del Nas che collaborano agli accertamenti il pubblico ministero ha chiesto di identificare eventuali responsabilità. Le indagini inoltre riguardano anche come richiesto con la denuncia del deputato M5S fatti accaduti sempre in seguito al maltempo alla raffineria di Roma e nell'inceneritore per rifiuti ospedalieri dell'Ama.