21 marzo Giornata Mondiale contro il razzismo

20/03/2014 di Redazione
21 marzo Giornata Mondiale contro il razzismo

Il 21 marzo è la data per celebrare in tutto il mondola Giornata Mondialecontro il Razzismo, indetta dalle Nazioni Unite in memoria del massacro di Shaperville del1960. Inquell'occasione 69 manifestanti neri vennero massacrati da 300 poliziotti bianchi per reprimere la loro protesta contro l'introduzione dell'Urban Areas Act, provvedimento che impediva il transito dei cittadini sudafricani nelle aree riservate ai bianchi. Una speciale commissione d'inchiesta denunciò l'atto violento della polizia dichiarato eccessivo impiego della forza contro una folla disarmata. L'Unar, Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali, istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, organizza dal 16 al 24 marzo la "settimana di azione contro il razzismo", campagna di sensibilizzazione, informazione e approfondimento rivolta con particolare attenzione ai più giovani. Sono previste iniziative nel mondo scolastico, universitario, culturale e sportivo, col fine di coinvolgere la cittadinanza sull'ancora delicato tema della diversità etnica e culturale. In occasione della ricorrenza decennale, l'Unar in collaborazione con Anci e Miur, ha proposto a tutte le scuole, i comuni e i cittadini di compiere un semplice gesto nella giornata del 21 marzo: per manifestare l'adesione alla causa, si richiede di colorare di arancione la propria città e la propria scuola, impegnandosi anche a realizzare momenti di incontro e riflessione sui temi della prevenzione della discriminazione razziale per una giusta tutela dei diritti umani. Numerose sono le adesioni, le città si tingeranno di arancione (colore scelto come distintivo per la lotta al razzismo in Italia): Torino e Napoli illumineranno di arancionela Mole Antonellianae il Maschio Angioino, alcuni comuni conferiranno la cittadinanza onoraria a giovani stranieri nati in Italia e saranno diversi gli eventi improvvisati e i flash mob.