Richieste d’asilo UE in crescita nel 2013

27/03/2014 di Redazione
Richieste d’asilo UE in crescita nel 2013

Secondo i dati raccolti dall'Eurostat nell'anno 2013 i 28 paesi dell'Unione Europea hanno ricevuto circa 100 mila richieste d'asilo in più rispetto al 2012, 434mila. Una larga parte delle domande (la metà del totale) proviene dalla Germania, dove nel 2013 sono stati accolti 126,700 richiedenti, ma il paese col maggior aumento di richiedenti rispetto al rapporto con la propria popolazione è la Svezia: quasi 2.000 richiedenti per ogni milione di abitanti. A seguire Malta, con 740 richieste per ogni milione di abitanti, Austria (565), Lussemburgo (535) e Germania (510). In Italia hanno chiesto asilo 27.930 persone, la maggior parte sono nigeriani, somali, pakistani, eritrei e afgani, per una percentuale di 155 richiedenti per milione di abitanti, un tasso sensibilmente più basso della media europea dei paesi citati. In tutta l'Europa, la prima nazionalità di provenienza dei richiedenti asilo è quella siriana, con circa 50.500 richiedenti, segue quella etirea (41.300), afgana (26.300) e serba (22.400). D'altronde i siriani costretti ad abbandonare la loro terra a causa del conflitto che dal marzo 2011 affligge il loro paese sono stati oltre due milioni nel 2013 e i dati dell'Onu sulle previsioni nel 2014 sono inquietanti: almeno altri due milioni di siriani lasceranno il loro paese. In Europa ne è confluita sono una piccola percentuale, la maggior parte dei rifugiati si trova in Libano, Giordania, Turchia e Iraq.