Le Pen prende di mira il cibo kosher e halal nelle mense scolastiche

10/04/2014 di Redazione
Le Pen prende di mira il cibo kosher e halal nelle mense scolastiche

Nuova bufera in arrivo dal Front National. Kashmira Gander dell'Independent  esamina l'ultima controversia del partito di estrema destra francese, che vuole impedire la preparazione nelle mense scolastiche di pasti privi di carne di maiale per gli alunni che, per motivi religiosi, ne fanno richiesta. "Non accetteremo richieste religiose nei menù scolastici", ha detto Le Pen alla radio RTL. "Non c'è ragione per cui la religione debba entrare nella sfera pubblica, questa è la legge."
La leader del partito fa leva infatti sui valori laici della nazione, ed asserisce che queste richieste vanno contro di essi. Vi sono state periodiche controversie relative al fatto che alcune scuole sostituiscono il maiale nei menù per provvedere ai bisogni di bambini musulmani ed ebrei, e molti neo-sindaci del FN si lamentano dell'eccessiva presenza di negozi halal nelle loro città.
D'altra parte i musulmani percepiscono questa laicità come un'imposizione di valori verso la loro ed altre comunità. Già nel 2011 era stata imposta una legge che impediva di portare il velo integrale in pubblico. Nelle ultime elezioni municipali il partito ha cavalcato il sentimento anti-immigrazione e anti-UE per vincere il controllo di 11 città e oltre 1400 seggi municipali in tutto il paese - più del doppio rispetto al record del 1990. Le Pen ha accolto la vittoria in quanto mostra che il partito si è finalmente stabilito come terza maggiore forza politica dopo i socialisti e i conservatori, e prevede un buon piazzamento nelle elezioni europee di maggio.