Salta l’interramento della Pontina e probabilmente il corridoio Roma-Latina

10/04/2014 di Redazione
Salta l’interramento della Pontina e probabilmente il corridoio Roma-Latina

Dopo le proteste e il ricorso presentato nelle scorse settimane al TAR contro la "bretella", il corridoio tirrenico meridionale dell'autostrada Roma-Latina, il consiglio del Municipio IX si è espresso contrario. Le proteste si fondavano sull'assenza di un'adeguata valutazione di impatto ambientale e la mancanza di considerazione del parere della sovrintendenza ai beni archeologici. Con l'autostrada venivano inoltre ignorate le norme sui parchi nazionali, col risultato di un progetto totalmente disinteressato alla tutela del patrimonio artistico e storico-archeologico. Nella stessa seduta è stato abolito anche il progetto di realizzare un tunnel sotto la Pontina (benché recentemente l'ipotesi aveva ricevuto il consenso di un ridotto gruppo di cittadini), oneroso dal punto di vista dei costi e al pari della bretella, devastante per l'ambiente e per i flussi della viabilità. Il comitato "no alla bretella" chiedeva al Presidente del Municipio IX di farsi ambasciatore presso le istituzioni coinvolte di ogni ordine e grado affinché le istituzioni competenti si impegnassero formalmente a bloccare i progetti in corso riguardanti le autostrade a pedaggio A12-Tor de Cenci-Latina e A12-A1 (GRAbis), quindi non solo la bretella, ma anche la Roma-Latina e il GRA bis. La mozione, presentata al Consiglio dal M5S, ha raccolto un largo consenso della popolazione e dei comitati che da tempo si opponevano a queste opere.