“Vote for Fair Trade”, la campagna del Commercio Equo e Solidale

05/06/2014 di Redazione
“Vote for Fair Trade”, la campagna del Commercio Equo e Solidale

Alla campagna internazionale #VOTE4FT hanno aderito in Italia 80 candidati alle Elezioni Europee, firmando il Manifesto Internazionale del Commercio Equo e Solidale. I principi sono quelli di promuovere concretamente un'economia più giusta e rispettosa dei diritti della popolazione e dell'ambiente globale. Attraverso il sito www.vote4ft.it oltre 212.000 cittadini hanno inoltrato le proprie richieste aderendo alla mobilitazione popolare lanciata da Altromercato, la maggiore organizzazione di Commercio Equo e Solidale in Italia. Nel nostro paese si è registrato il tasso più alto d'adesione tra tutti i 15 Paesi in cui si è svoltala campagna Votefor Fair Trade. Nel complesso, in Europa, il Manifesto è stato sottoscritto da circa 400.000 candidati al Parlamento Europeo, e oltre a loro hanno aderito anche tre candidati della Commissione Europea: Ska Keller, candidata per i Verdi, Jean-Claude Juncker, candidato del Partito Popolare Europeo e Martin Schulz, attuale presidente del Parlamento Europeo e candidato socialdemocratico. Sul sito www.vote4ft.it sono presenti l'elenco delle adesioni e i profili dei singoli candidati con le informazioni sui loro progetti da attuare una volta eletti, e le attività della campagna continueranno per garantire il rispetto delle loro promesse. L'iniziativa è promossa dalle maggiori Organizzazioni del Commercio Equo e Solidale presenti su 15 paesi europei: Austra, Belgio, Francia, Finlandia, Gran Bretagna, Germania, Olanda, Grecia, Polonia, Romania, Repubblica Ceca, Svezia, Spagna e Ungheria e nel nostro paese è sostenuta da Altromercato in collaborazione con AGICES (Assemblea Generale Italiana del Commercio Equo e Solidale), tutte coordinate dalla FTAO (Fair Trade Advocacy Office). Nel particolare, il consorzio Altromercato è stato fondato nel 1988 ed è composto da 118 Cooperative e Organizzazioni no-profit che promuovono e divulgano la pratica del commercio Equo e Solidale mediante la gestione di oltre 300 botteghe diffuse sull'intero territorio italiano. Altromercato salda rapporti commerciali diretti con circa 150 organizzazioni composte da artigiani e contadini e garantisce l'importazione dei prodotti a prezzi equi per valorizzare i costi effettivi del lavoro e consentire una dignitosa retribuzione del lavoro. Altromercato si impegna inoltre ad assicurare la trasparenza nei rapporti di cooperazione e garantire la continuità nei rapporti commerciali, sostiene la coltivazione biologica e aiuta progetti di auto-sviluppo sociale e ambientale. Gli articoli commercializzati da Altromercato sono di artigianato, accessori e abbigliamento, prodotti alimentari e una linea di igiene e cosmesi naturale. Dal 2010 l'offerta si è inoltre arricchita di una selezione di prodotti tipici italiani e i principali sono presenti anche in punti vendita della grande distribuzione come negozi di alimentazione naturale, ristoranti, mense scolastiche, bar ed erboristerie.  L'AGICES divulga nel Paese le esperienze e la cultura dei suoi soci, organizzazioni no profit e botteghe nel mondo che promuovono i prodotti frutto di un'economia giusta. Nel 1999 è diventata depositaria della Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale, costituitasi formalmente come associazione nel maggio 2003. Tra i suoi scopi c'è anche quello di gestire il Registro Italiano delle Organizzazioni di Commercio Equo e Solidale con l'individuazione e la categorizzazione di standard e indicatori oggettivi e verificabili. Le organizzazioni vengono monitorate in un sistema che nel2009 haricevuto la certificazione dall'autorevole ente ICEA di Bologna (Istituto perla Certificazione Eticae Ambientale).