Evento conclusivo alla sala della Provincia dei progetti FEI “Roma Accoglie. Dalle difficoltà alle opportunità”

05/06/2014 di Redazione
Evento conclusivo alla sala della Provincia dei progetti FEI  “Roma Accoglie. Dalle difficoltà alle opportunità”

Il 10 giugno 2014, a partire dalle ore 10.00, avrà luogo "Roma Accoglie. Dalle difficoltà alle opportunità", evento conclusivo di presentazione dei progetti FEI finanziati nel territorio della provincia di Roma (Annualità 2012). L'iniziativa, promossa e coordinata dal Consiglio Territoriale per l'immigrazione della Provincia, si svolgerà presso l'Aula Consiliare di Palazzo Valentini e vedrà la presenza e la partecipazione di enti, associazioni e cooperative i cui progetti hanno goduto dei finanziamenti del Fondo Europeo per l'Integrazione dei Cittadini di Paesi Terzi.
FOCUS-Casa dei Diritti Sociali parteciperà all'evento, in qualità di partner del progetto "Orientamenti Interculturali per la Cittadinanza", realizzato insieme al capofila CREIFOS (Centro di Ricerca sull'Educazione Interculturale e la Formazione allo Sviluppo dell'Università di Roma Tre).
Il progetto, alla sua seconda annualità, ha avuto come obiettivo principale quello di promuove l'inclusione sociale e la cittadinanza attiva dei giovani di origine straniera, attraverso il sostegno al diritto allo studio, all'inserimento scolastico e sociale e al dialogo interculturale. Attività fondamentali del progetto sono state: l'orientamento nelle transazioni formative tra i diversi gradi scolastici, i laboratori di apprendimento della lingua italiana L2 e i laboratori interculturali e sulle lingue materne nelle scuole e nel territorio romano.
Diverse le associazioni di comunità migranti e giovanili che hanno aderito al progetto (da Donne a Colori a Romnì, da UM Onlus a Zhonghua, Incredere e A Modo Bio) e che, insieme ai numerosi istituti scolastici coinvolti (tra cui IC Baccano e IIS Cartesio-Luxembourg come partner ufficiali), hanno raggiunto centinaia di giovani provenienti, o i cui genitori provengano, da Paesi terzi, oltre che tutti gli alunni italiani partecipanti ai laboratori interculturali.
Obiettivo fondamentale del progetto è stata la promozione dell'inclusione sociale ed economica dei giovani di origine straniera coinvolti, a partire dalla valorizzazione delle loro specificità e dei loro bagagli linguistici e culturali. Questo processo, fondamentale per innescare un circuito virtuoso di contrasto all'abbandono scolastico, passa anche dalla definizione del proprio rapporto con la lingua madre e il plurilinguismo. In quest'ottica, riconoscere pari dignità e valore alla lingua madre dei giovani di origine straniera residenti nel nostro Paese è oggi un passo fondamentale nella valorizzazione del loro percorso di costruzione identitaria e, quindi, di partecipazione attiva e democratica.