Gli sgomberati di Santa Maria Maggiore verso la conferenza stampa

12/06/2014 di Redazione
Gli sgomberati di Santa Maria Maggiore verso la conferenza stampa

Ancora nessuna soluzione per gli sgomberati di Torre Spaccata che da circa una settimana hanno "occupato" la Basilica di Santa Maria Maggiore. La loro è una richiesta d'aiuto, vogliono una casa dove far crescere i loro figli. Le soluzioni fin ora proposte dal Comune di Roma sono state rigettate: posti in case famiglia, ciò vuol dire gli uomini con gli uomini e le donne con i bambini, frammentare in pratica i nuclei familiari. Ultima proposta arrivata dall'assessore alle politiche abitative, Ozzimo, è quella di istituire un tendone all'interno dell'ex Fiera di Roma che possa accoglierli, inutile dire che questa proposta non è stata accettata. I portavoce dell'occupazione, Luca Bonucci e Madalena Gavrilescu, dichiarano di non pretendere l'asilo politico dalla Santa Sede, hanno avanzato la proposta di ottenere temporaneamente uno stabile comunale in disuso e di ristrutturarlo in attesa di un assegnazione migliore. Gli occupanti sanno e dichiarano di non voler ottenere una cosa popolare, queste non ci sono e le liste di attesa sono lunghissime.
Alle 15:30 gli occupanti terranno una conferenza stampa dove dichiareranno i loro prossimi passi.