Biologico: i motivi per sceglierlo

24/07/2014 di Redazione
Biologico: i motivi per sceglierlo

Sono in costante crescita gli italiani che scelgono prodotti biologici. Coldiretti ha stimato che il mercato biologico nonostante la crisi vale più di 3 milioni di euro. Secondo i dati del 2013, il 54 % degli italiani avevano acquistato almeno un alimento bio nell'anno precedente, specialmente nel reparto ortofrutticolo.
Oggi questa scelta ha fondamenti scientifici sempre più saldi: una ricerca ha confermato che gli alimenti biologici sono più sani, in quanto contengono meno pesticidi ed livelli di antiossidanti anche del 69% più alti rispetto a quelli provenienti dalle colture tradizionali.
Lo studio, basato su una meta-analisi di 343 articoli scientifici sull'argomento, e appena pubblicato sul British Journal of Nutrition e coordinata dall'università di Newcastle, ha scoperto che non solo frutta, verdura e cereali biologici contengono meno residui di pesticidi, come ci si poteva comunque aspettare, ma hanno al loro interno livelli più elevati di sostanze antiossidanti, spesso associate a un minore rischio di tumori e altre malattie.
Migliore anche il bilancio delle sostanze tossiche residue negli alimenti, che ammontano, negli alimenti bio, a un quarto rispetto a frutta e verdura coltivata tradizionalmente. Il cadmio, metallo tossico e segnalato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, è più basso del 48%, e anche i composti dell'azoto scendono all'87% nei prodotti biologici.
"Questo studio è solo un punto di partenza, perché ha dimostrato che c'è una variazione nella composizione degli alimenti a seconda del metodo di coltivazione", spiega l'autore principale dello studio, Carlo Leifert. "Ora bisogna studiare l'effetto che può avere passare a una dieta biologica. Alcuni di questi antiossidanti, però, sono stati legati da studi scientifici a un minore rischio di tumori e altre malattie".
Questa scelta è oggi un'opzione fortemente consapevole per salvaguardare la propria salute e l'ambiente in cui si vive.