Germania: doppia cittadinanza ai figli dei migranti residenti

10/07/2014 di Redazione
Germania: doppia cittadinanza ai figli dei migranti residenti

La Germania ha scelto di compiere un nuovo passo verso l'integrazione delle seconde generazioni di migranti residenti su territorio tedesco, con una particolare attenzione alla condizione dei figli degli immigrati turchi.
Il Bundestag ha dato nei giorni scorsi  l'ok ad una nuova misura: alla camera bassa del Parlamento tedesco, con 463 deputati a favore e 111 contrari, è stata approvata la nuova legge proposta dal Partito socialdemocratico come condizione all'accordo di coalizione con la Cdu di Angela Merkel a seguito delle elezioni legislative dell'autunno 2013.
Fino a questo momento i figli di stranieri nati in Germania erano chiamati a scegliere tra la nazionalità dei propri genitori e quella tedesca in un periodo tra i 18 e i 23 anni; da adesso invece i bambini saranno possessori di due passaporti a condizione che abbiano vissuto almeno otto anni in Germania o frequentato le scuole per almeno sei anni.
In Germania esiste la più grande comunità turca fuori dalla Turchia, ad oggi conta circa tre milioni di persone e la maggior parte di loro è nata in Germania. Per i cittadini dell'UE la nuova legge non cambia nulla; questi già potevano ottenere la cittadinanza dopo gli otto anni in Germania.