Ue: pubblicato il manuale per la tutela dei minori vittime di tratta

03/07/2014 di Redazione
Ue: pubblicato il manuale per la tutela dei minori vittime di tratta

L'agenzia per i Diritti Fondamentali dell'Unione Europea (FRA) ha curato un manuale per tutelare i minori più vulnerabili, ovvero quello dei minori privi di cura parentale. Lo scopo è rafforzare le competenze dei tutori legali di questi ultimi, concentrandosi particolarmente sui minori vittime di tratta. Per raggiungere questo obiettivo si punta a sostenere i funzionari pubblici degli Stati membri dell'Ue, attraverso una guida che indica come realizzare e gestire i sistemi di tutela, così come i compiti principali dei tutori legali.
"Nessun bambino dovrebbe sentirsi solo e abbandonato dallo Stato in cui vive", ha dichiarato il direttore del FRA, Morten Kjaerum. "La funzione dei tutori è quella di proteggere i bambini in caso di assenza dei loro genitori. Ciononostante, il loro ruolo e la loro funzione varia nei diversi Paesi dell'Ue. Il manuale dà le linee guida necessarie per rafforzare i sistemi di tutela nell'Unione Europea, per proteggere al meglio i bambini a rischio".
Il manuale mira infatti a produrre una visione comune a livello europeo della funzione e del ruolo di tutori e rappresentanti legali, ovvero delle componenti essenziali dei sistemi di protezione rivolti ai minori. Un'innovazione importante riguarda i minori non accompagnati che fanno richiesta di asilo: le indicazioni fornite dal FRA valgono anche per i loro rappresentanti legali, per quanto la loro capacità giuridica sia necessariamente limitata, così come non sono responsabili di tutti i compiti normalmente assegnati ai tutori.
Uno degli aspetti maggiormente messi in evidenza dal manuale è il collegamento fra l'assenza dei genitori ed il rischio che il minore possa diventare una vittima di tratta, ed i tutori e rappresentanti legali dovrebbero proprio prevenire tale rischio. Infatti, al di là delle ragioni della separazione, tutti i bambini hanno gli stessi bisogni e gli stessi diritti.
Il manuale presenta una serie di principi di base per migliorare le condizioni dei minori sotto tutela che includono: la non discriminazione dei minori, l'indipendenza e l'imparzialità dei tutori, la qualificazione degli stessi, la responsabilità delle autorità nazionali nel far rispettare i sistemi di tutela, la sostenibilità dei sistemi di tutela, e la partecipazione attiva dei minori.
Per leggere il manuale completo clicca qui.