Roma e Lazio: incremento dei visitatori estivi nei musei

04/09/2014 di Redazione
Roma e Lazio: incremento dei visitatori estivi nei musei

Il MiBACT, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, rivela alcune novità circa l'affluenza dei cittadini romani e dei turisti presso i musei di Roma e del Lazio. Si è infatti registrato un boom di ingressi nel mese di agosto, forse complice anche la tendenza dei residenti a non spostarsi dalla città durante le vacanze estive e, probabilmente, anticipate o posticipate ai mesi meno affollati e il forte incremento di turisti ad agosto.  Alcuni dati: rispetto alla scorsa estate 2013 il Colosseo è stato visitato dal 16% di visitatori in più, circa 94mila. Castel Sant'Angelo anche rivela un incremento del 18%, 15mila ingressi in più, Terme di Caracalla vero boom di visitatori con un aumento del 24%, circa 5565 persone in più. Sul podio del Lazio troviamo Villa Adriana a Tivoli (5mila visitatori in più, il 28%), Cerveteri (il 32%, 1110 persone) e soprattutto gli scavi di Ostia Antica col 42% di incremento, 7542 persone in più. I dati sono stati raccolti e diffusi dal MiBACT con lo scopo di trarre un bilancio sull'esito della nuova sperimentazione di tariffe e orari rinnovati dei musei introdotta dal ministro Dario Franceschini.  Ne emerge un gradimento sia delle strutture che dei visitatori, in generale musei piccoli e grandi stanno beneficiando delle novità tra cui le aperture prolungate il venerdì e la prima domenica del mese gratuita, più in linea con lo spirito europeo. I dati di tutta Italia confrontati con i primi mesi dell'anno evidenziano un aumento del numero dei visitatori globali (oltre 323mila persone in più) e degli incassi (guadagnato finora 1 milione e 250mila euro in più), sintomo positivo di un paese che riscopre la propria cultura e il proprio patrimonio anche nella provincia.