Roma: strade e marciapiedi nell’incuria

04/09/2014 di Redazione
Roma: strade e marciapiedi nell’incuria

I cittadini denunciano un'"emergenza verde" a Roma: la città è piena di erbacce, alberi e arbusti non curati che infestano i marciapiedi, le strade e i parchi e che con la pioggia di questi giorni possono costituire un pericolo specie per i più anziani.  La situazione è evidente a chiunque sia costretto a fare un tratto di strada a piedi, dalla periferia al centro. Le segnalazioni più insistenti riguardano il quartiere Aurelio, nella strada di Pineta Sacchetti dove il marciapiede che costeggia la pineta è completamente coperto di piante infestanti, costringendo i passeggeri dell'autobus a scendere sulla strada. Lì lo spartitraffico che separa le corsie è diventato ormai un'aiuola indisturbata con decine di fusti anche molto alti, fino quasi a due metri. Alcuni residenti i cui palazzi sono stati infestati si lamentano presso il municipio di riferimento con foto e denunce, ma l'Ama non si fa vedere e la situazione si fa insostenibile.  Stessa condizione in via Montiglio e via Chiesa dove le banchine sono praticamente sommerse dalle piante, e in via di Valle Aurelia è diventato impossibile camminare sul marciapiede. Ama ha dichiarato che già dalle scorse settimane è stato messo in campo un servizio dedicato al diserbo meccanico delle principali strade tra cui via Appia Nuova, via Salaria, Prenestina e Casilina e su alcune arterie di collegamento interquartiere particolarmente trafficate come il Lungotevere, via di Vermicino, viale Kant, piazzale della Radio, via Macedonia, via Assisi e via Fosso dell'Osa.  L'operazione coinvolge circa 44 operatori al giorno e solo nel mese di agosto sono stati spesi 300mila euro per le operazioni di diserbo e pulizia delle strade. La situazione più grave è in Trinità dei Monti: nel famoso viale la vista dei tetti e delle cupole è totalmente ostruita dalla presenza di alberi e arbusti mai tagliati o curati. I turisti sono costretti a salire sul muretto per vedere San Pietro e a camminare sulla strada a causa del marciapiede impraticabile, una disattenzione molto grave in un periodo affollato dai turisti come questo.  La stessa situazione è presente a Villa Borghese, dove sono stati potati i rami degli alberi e lasciati lì per terra circondati da un nastro bianco e rosso. Le scale che costeggiano il Muro Torto sono impraticabili, infestate da erbacce e rifiuti, e le aiuole della fontana di Viale Tarragona sono totalmente inghiottite da piante infestanti. Nel quartiere di Prati invece le foglie cadute in anticipo dagli alberi hanno creato un tappeto scivoloso sui marciapiedi e sulle carreggiate e anche peggiore è la situazione tra Eur e Mostacciano, dove a cadere sono stati gli aghi di pino. L'assessore all'Ambiente del IX Municipio rintraccia l'origine del problema nella partenza della raccolta differenziata: Ama avrebbe spostato tutto il personale nella raccolta dei rifiuti a discapito della pulizia delle strade, generando questa situazione di generale incuria.