Viterbo: multe ai trasgressori della raccolta differenziata

04/09/2014 di Redazione
Viterbo: multe ai trasgressori della raccolta differenziata

Nella zona di Viterbo si fanno serrati i controlli sulla raccolta differenziata nelle isole ecologiche. La scorsa settimana una signora nella zona di Mammagialla ha ricevuto una multa da 150 euro per aver lasciato una busta dell'immondizia accanto al cassonetto della raccolta differenziata. Il gesto è avvenuto in coda a una sollecitazione della stessa donna al comando in cui denunciava tutti i cassonetti stracolmi, e non sapendo dove altro gettare la sua busta ha pensato di lasciarla per terra. Come comportarsi in questi casi? L'Assessore Raffaella Saraconi con delega alla raccolta differenziata si esprime sulla questione chiarendo che hanno "ragione" entrambe, la cittadina e la vigilessa che l'ha multata: "la cittadina che si lamenta perché l'isola ecologica di riferimento è piena e la vigilessa che l'ha multata per aver gettato i rifiuti in maniera impropria. Purtroppo, secondo la legge i sacchi vanno posti solo dentro i cassonetti, nemmeno sopra col rischio che cadano. Se pieni, bisogna riprenderseli". L'utente è quindi tenuto a girare tutte le isole ecologiche immondizia alla mano? La signora in questione si rifiuta di pagare la multa, dicendosi doppiamente beffata, per il disservizio di trovare tutti i cassonetti pieni e per essere stata sanzionata dopo aver sollecitato allo svuotamento con una segnalazione. Per il caso specifico spetterà al sindaco pronunciarsi sul pagamento decorsi i 30 giorni dalla multa. In generale, si fa più aspra la lotta ai trasgressori della corretta raccolta dei rifiuti:la Guardia Forestalesi occuperà del monitoraggio tramite la gestione delle telecamere posizionate in prossimità delle isole ecologiche, e Saraconi dichiara che entro settembre tutti i siti di raccolta ne saranno muniti. Per ora quelle attive sono quattro e le immagini registrate non possono ancora essere utilizzate perché si è in attesa dell'autorizzazione della Prefettura. Entro la prossima settimana, dichiara l'Assessore, verrà firmata una convenzione con la Forestale: saranno acquistate 51 telecamere al costo di circa 150 euro l'una e le guardie si occuperanno direttamente di gestirle e di multare i comportamenti impropri.  Tutte le 55 isole di Viterbo, dove il problema della raccolta è stato negli ultimi mesi piuttosto presente, verranno monitorate e recintate su tre lati. Saranno installati pannelli informativi e illustrativi per il corretto utilizzo delle campane e le sanzioni per i trasgressori saranno salate, sperando che questo incentivi maggiormente la buona abitudine della raccolta differenziata.