#IusMigrandi: una campagna contro il Mos Maiorum

16/10/2014 di Redazione
#IusMigrandi: una campagna contro il Mos Maiorum

La rete di associazioni mobilitatasi contro l'operazione Mos Maiorum ha prodotto materiale informativo e una massiva social campaign per informare i migranti dei rischi che corrono con l'operazione congiunta: dal 13 al 26 ottobre le polizie di tutti i paesi europei coordinate dall'Italia andranno in cerca di profughi in posizione irregolare, rastrellando luoghi di aggregazione per identificarne il più possibile.
Nello stesso momento ha preso il via una maxi campagna in difesa dello Ius Migrandi che muove cittadini, operatori e associazioni con lo scopo unico di proteggere quante più persone la polizia vorrebbe controllare e arrestare.
Per strada, nelle zone ad alta densità migratoria, fioriscono sportelli, mobilitazioni e iniziative culturali volte ad informare migranti e cittadini, tutto taciuto dai media che non menzionano nemmeno l'intento dell'operazione Mos Maiorum sebbene siano passati pochi giorni dalla commemorazione di Lampedusa il 3 ottobre, quando è stato un fiorire di articoli intrisi di retorica e vuote promesse di non far ripetere più il dramma.
Watch the Med offre un numero di allerta per le imbarcazioni da usare in caso di difficoltà o respingimento nel Mediterraneo: 33486517161, inoltre è reperibile online tutto il materiale informativo della campagna #IusMigrandi, da scaricare e diffondere nei centri di aggregazione, nelle associazioni, per strada e sui social network: italiano | francais | english | العربية.