Nasce il “magazzino digitale” farmaceutico, contro gli sprechi

23/10/2014 di Redazione
Nasce il “magazzino digitale” farmaceutico, contro gli sprechi

Nicola Zingaretti il 21 ottobre ha annunciato che la Regione Lazioverrà dotata di un "magazzino unico digitale" per seguire gli acquisti farmaceutici e il loro tragitto, nella gestione e nella distribuzione fino al loro utilizzo finale. Nei giorni prossimi quindi verrà pubblicata una nuova gara d'appalto finalizzata alla creazione e alla gestione di questo nuovo strumento che avrà la forma di un database virtuale. Non esisterà un deposito fisico in cui stanziare tutte le forniture sanitarie, ma ogni prodotto verrà tracciato e sarà costantemente monitorato nel suo viaggio verso gli ospedali.
Tale intervento è pensato con l'intenzione di arginare gli sprechi e le incongruenze che nelle ultime settimane sono emerse, a partire dal costo troppo disomogeneo di una semplice siringa che varia sostanzialmente da regione a regione. La siringa diventa così il simbolo di uno spreco diffuso, e l'unico modo per contrastarlo è seguirne attentamente l'iter anche per garantire quei margini di risparmio ancora possibili per gli enti locali.
Finora un controllo simile viene effettuato solamente mediante specifiche ispezioni sporadiche da parte delle Asl, con il nuovo database invece tutti gli utilizzi "strani" di forniture verrebbero immediatamente segnalati dal "magazzino unico digitale". Il sistema dovrà essere esteso allo stesso modo anche ai farmaci che prossimamente verranno inviati agli ospedali in forma monodose, sempre nell'ottica di evitare ulteriori sprechi.