Viterbo: "La lingua madre: un bene da difendere per un percorso di pace"

02/10/2014 di Redazione
Viterbo: "La lingua madre: un bene da difendere per un percorso di pace"

Il 26 settembre 2014, in occasione della Giornata Europea delle Lingue,FOCUS- Casa dei Diritti Sociali della Tuscia, ha organizzato un'esposizione di lavori realizzati da alcuni degli studenti che hanno partecipato al  corso di italiano per stranieri. Tutti i lavori, sono stati realizzati nella  lingua madre di ciascuno studente. L'esposizione si è svolta presso l'ex Convento di San Salvatore, gentilmente concesso dalla Camera di Commercio di Viterbo, situato in piazza San Carluccio, nel quartiere medievale della Città dei Papi. Molti sono stati gli studenti  che hanno prodotto dei lavori realizzati a mano, incentrati sul tema della pace e soprattutto legati al Paese di origine, nella lingua di provenienza e radicati nella semiotica della lingua madre. Alla mostra ha inoltre preso parte anche un consistente gruppo appartenente alla comunità ucraina di Viterbo che ha esposto opere di artigianato tradizionale e poesie che veicolavano messaggi di pace. La giornata è stata molto interessante soprattutto dal punto di vista dello scambio culturale a cui ha dato vita ed alla fine ha ricevuto apprezzamenti convinti da tutti i partecipanti e da quanti vi hanno preso parte.