IV Municipio-per accrescere ed innovare azioni di contrasto al crescente disagio sociale

13/11/2014 di Redazione
IV Municipio-per accrescere ed innovare azioni di contrasto al crescente disagio sociale

Restano ormai pochissimi giorni utili per la pubblicazione del nuovo bando di gara, da parte del Municipio Roma IV a valere sul 2014, per il reperimento di nuove proposte progettuali per la realizzazione dei servizi previsti dal progetto "Una Porta per Tutti".
I cittadini del Municipio Roma IV che già hanno atteso  un anno  senza  avere accesso all'insieme dei  servizi previsti nel piano regolatore sociale 2011-2015, dovranno pazientare e "arrangiarsi" ancora per altri mesi per i servizi previsti da "Una Porta per Tutti" e dai nuovi avvisi usciti proprio in questi giorni.
Considerando le aggravate condizioni sociali e le possibili e non leggere situazioni degli scenari in essere, l'esperienza di attivazione dei Progetti "Mediazione Sociale", "Pinco Pallo", "Area Agio", "Camminando….autonomamente insieme", "Sostegno agli Anziani fragili"  ha già conosciuto un anno di grave interruzione che  si rivela "leggera" a fronte del mancato avvio, e per un tempo ancora più lungo, dei nuovi servizi previsti dal Progetto "Una Porta per Tutti".
In questo quadro preoccupante va sottolineato come dalla ATI patrocinata da DATA COOP provengano comunicazioni dai contenuti fuorvianti e non corrispondenti al vero, sia con riferimento  a quanto accaduto in sede di gara sia riguardo ai contenuti della sentenza del TAR Lazio.
Il Tribunale Amministrativo Regionale infatti ha respinto i motivi di ricorso articolati dalla DATA COOP nei confronti della offerta presentata dalla ATI patrocinata da Casa dei Diritti Sociali Focus, ritenendo l'offerta della ATI FOCUS perfettamente legittima e conforme alle norme di legge, mentre ha accolto il ricorso della DATA COOP  ritenendo non corretta la modalità prevista nel bando di gara di apertura delle buste concernenti il progetto tecnico, annullando conseguentemente la gara medesima ed ordinando la sua rinnovazione.
A partire da questo quadro, specifico al IV Municipio, resta e si aggrava la necessità di accrescere ed innovare, sull'intera area metropolitana romana, le capacità di ascolto e sostegno sociale alle fasce più deboli dei nostri concittadini. E' necessario e possibile prevenire episodi come quelli di Corcolle e Torsapienza solo affrontandone le ragioni  e sperimentando risposte partecipate  al disagio generale e crescente.
E' con questa consapevolezza che FOCUS-Casa dei Diritti Sociali, insieme ai partner E-Mind e Zoom e a collaborazioni con altri Enti presenti sul territorio  cerca di determinare una necessaria presenza attiva per l'ascolto, l'orientamento ai servizi e le possibili forme di aiuto civico ai cittadini più vulnerabili.