Istat: produzione industriale ancora in calo

11/12/2014 di Redazione
Istat: produzione industriale ancora in calo

L'Istat, sulla base degli ultimi studi, comunica che l'indice destagionalizzato della produzione industriale a ottobre 2014 è diminuito dello 0,1% rispetto al mese precedente, complessivamente registrando un calo dello 0,9% rispetto all'intero trimestre precedente.
In rapporto all'anno precedente, invece, sempre nel mese di ottobre (che conta esattamente ventitré giorni lavorativi, gli stessi dell'ottobre 2013), si registra un calo dello 0,3% e in media i primi dieci mesi dell'anno rivelano un calo grezzo della produzione dell'1,3%, flessioni significative che smentiscono le previsioni degli analisti, secondo i quali ottobre avrebbe dovuto presentare un rimbalzo dello 0,2% dopo il calo di settembre, invece così non è stato e anzi il calo sembra addirittura progressivo di anno in anno e di mese in mese.
A subìre i maggiori cali di produzione le industrie di beni intermedi (che nei primi 10 mesi del 2014 registrano un calo del 4,2%), i beni di consumo ed energia (-3,8%) e i beni strumentali (-0,7%).
D'altra parte, l'indice destagionalizzato di ottobre presenta anche variazioni congiunturali positive, ad esempio nei beni strumentali (+1,2%) e nei beni di consumo (+0,3%), nel complesso le percentuali positive non sollevano comunque il bilancio comunque negativo.
Per quanto riguarda i settori di attività economiche, quelli che registrano i maggiori aumenti sono le fabbriche dei mezzi di trasporto (+4,3%), i computer, i prodotti di elettronica, gli apparecchi elettromedicali, gli orologi e altre industrie manifatturiere, mentre un grave calo caratterizza la produzione di farmaceutici di base e preparati (-14,9%) e prodotti petroliferi raffinati (-9,3%).