Il 2014 l’anno più caldo dal 1891

08/01/2015 di Redazione
Il 2014 l’anno più caldo dal 1891

Secondo i dati di Jma, l'Agenzia meteorologica del Sol Levante, il 2014 è stato l'anno più caldo mai registrato da ben oltre un secolo. Secondo la Jma, il 2014 è risultato più caldo di 0,27 gradi sui valori medi del periodo 1981-2010. I forti alisei nel Pacifico hanno probabilmente avuto l'effetto frenante sulle temperature medie globali, consentendo all'oceano di immagazzinare più calore del previsto. Il loro indebolimento naturale, porterà al rilascio del calore, a un passo più rapido. Già l'Organizzazione Meteorologica Mondiale (Omm), agenzia specializzata delle Nazioni Unite, a Lima, in occasione della ventesima Conferenza Onu sul clima aveva dichiarato "Il 2014 anno record assoluto di caldo è dovuto fondamentalmente alle alte temperature mondiali, senza precedenti, sulla superficie del mare, che molto probabilmente si manterranno al di sopra della norma fino alla fine dell'anno". Questi motivi  hanno contribuito all'esistenza di "precipitazioni ed inondazioni eccezionalmente intense in alcuni paesi, e siccità estrema". Quello che ancora non si è stati capaci di accertare, scrive Andrew Freedman su Mashable, uno dei più importanti blog americani, è quale sia, tornando indietro nel tempo, l'anno in cui si sono registrate temperature tanto alte. Il 1891, infatti, non è altro che l'anno in cui si è iniziato a monitorare le condizioni termiche della Terra. Altri studi che prendono in esame, ad esempio, i cerchi concentrici degli alberi e la struttura dei coralli, riportano che non si registravano temperature così alte da circa 4mila anni. "Altri dati - continua Freedman - dicono che non si sono mai raggiunti tali livelli di calore in tutta la storia dell'umanità".