Kepler-438b, il pianeta gemello della Terra

08/01/2015 di Redazione
Kepler-438b, il pianeta gemello della Terra

Fergal Mullally, del Kepler Science Office della Nasa, in occasione di un meeting della società astronomica ha svelato l'esistenza di un pianeta gemello della Terra. Grazie alle nuove tecnologie raggiungerlo sarà lentamente sempre meno utopico, è stato già battezzato, si chiama Kepler-438b, e ha dimensioni e temperature simili alla Terra. La stella-madre è circa la metà del sole, ma molto più vicina: stella e pianeta sono separati da 25 milioni di chilometri, sei volte meno della distanza tra Terra e Sole, e date le dimensioni ridotte è plausibile che scorra dell'acqua in superficie. Non esistono ovviamente immagini di questo "nuovo mondo", si suppone però si tratti di un corpo roccioso.
Giampaolo Piotto, membro del Science Team, è speranzoso e la nuova scoperta lo scuote e lo entusiasma: forse la probabilità di trovare altri mondi "vivibili" non è così lontana come si credeva, sebbene l'impresa di dimostrare l'esatta morfologia del pianeta resti ancora difficile. Nei prossimi mesi saranno eseguiti calcoli e analisi per sincerarsi della sua natura, e nel 2017 saranno spediti due satelliti di analisi.