Servizio Civile Nazionale: un anno di esperienze

29/01/2015 di Redazione
Servizio Civile Nazionale: un anno di esperienze

Il 2 marzo termineranno i progetti di Servizio Civile Nazionale di FOCUS-Casa dei Diritti Sociali che hanno visto coinvolti 50 giovani in 4 regioni italiane. Durante l'ultimo mese di servizio, abbiamo deciso di raccogliere testimonianze dei ragazzi inseriti nei progetti, col fine di promuovere i loro percorsi di cittadinanza attiva e di lasciare in eredità a chi li seguirà, speriamo, l'ottimo operato che hanno portato avanti. Racconteremo questa settimana due storie, la prima "Il matrimonio del secolo" che racconta di come, con ingegno e grazie al bagaglio di conoscenze acquisito durante l'anno di Servizio Civile, i volontari dello sportello di via Giolitti, hanno reso possibile il matrimonio tra Ike e Beata. La seconda storia è quella di Stefano, che il 1 marzo partirà per l'Iraq con un progetto di cooperazione. Le prime esperienze raccontate si sviluppano all'interno del progetto "Tutela dei Diritti e Advocacy", l'area specifica di intervento è quella dell'assistenza, dell'integrazione sociale e culturale delle persone straniere, con particolare attenzione ai migranti di recente arrivo in Italia e/o a quelli che presentano una particolare fragilità sociale ed economica come rom, vittime di tratta sessuale, minori stranieri non accompagnati, vittime di tortura. L'obiettivo generale del progetto è quello di prevenire l'esclusione e promuovere processi di integrazione e conquista di una piena autonomia socio economica dei cittadini stranieri presenti nei territori interessati dal progetto. Questo attraverso azioni sperimentali in grado di rispondere ad alcuni bisogni primari soprattutto delle persone di recente arrivo e/o socialmente vulnerabili.
Il matrimonio del secolo 
Per fortuna ci sono tante Rome