Partito il secondo modulo del percorso formativo “Mosaico Mediterraneo. Un mare, tre continenti”

12/02/2015 di Redazione
Partito il secondo modulo del percorso formativo “Mosaico Mediterraneo. Un mare, tre continenti”

Ieri, 11 febbraio, è partito il secondo modulo del percorso formativo "Mosaico Mediterraneo. Un mare, tre continenti" dedicato alle metodologie attive per l'educazione e condotto dal CEMEA del Mezzogiorno. Aprire la propria associazione a volontari, accogliere nella propria scuola ragazzi stranieri, insegnare in una classe di Italiano L2, sono tutte situazioni in cui i metodi dell'educazione attiva permettono di creare il gruppo, di farlo interagire, di metterlo in sintonia e renderlo partecipe. Tema del primo incontro è stato "Accogliere. Presentarsi a sé e al gruppo, ascolto, incontro, confronto". I partecipanti sono stati stimolati a riflettere su come rendere accogliente un gruppo o un luogo di incontro e su come la relazione tra discenti e docenti non debba necessariamente essere unidirezionale. Siamo tutti portatori di particolari bagagli di competenze e saperi: la funzione di apprendimento o, al contrario, trasferimento di conoscenze è stabilita di volta in volta dal conteso specifico. Possiamo tutti arricchirci dallo scambio reciproco.
L'incontro si è tenuto presso il CESV Lazio, in via Liberiana 17. I prossimi appuntamenti, in base alla suddivisione dei gruppi già annunciata, ci saranno l'11 marzo (2° incontro del gruppo del mercoledì) e il 19 febbraio (1° incontro del gruppo del giovedì).