Festeggiamenti per il Newroz a Roma

12/03/2015 di Redazione
Festeggiamenti per il Newroz a Roma

"Con Kobane nel cuore e per la libertà di Abdullah Ocalan!", il centro socio culturale Ararat invita a partecipare ai festeggiamenti per il Newroz, capodanno kurdo, il 21 marzo 2015 in via di Monte Testaccio, 28 (Largo Dino Frisullo). I kurdi contano gli anni a partire dal 612 a.C. e il Capodanno è il 21 marzo, Newroz, il Nuovo Giorno. Per i kurdi questa è la data della rivolta popolare guidata dal fabro Kawa contro il tiranno Dehok. Una leggenda narra che Dehok aveva sulle spalle due serpenti che doveva nutrire ogni giorno con il cervello di due giovani. L'addetto all'ingrato compito decise di risparmiare almeno uno di essi, utilizzando il cervello di un montone. Dai giovani segretamente salvati, che dovevano scomparire per sempre nascondendosi tra i monti inaccessibili, è nato il popolo dei kurdi. Dopo la vittoria, Kawa fa accendere fuochi sulle vette delle montagne per comunicare la buona notizia a tutto il paese. Le feste intorno ai falò nell'equinozio di primavera sono un' usanza remota comune ai popoli indoeuropei. Per i kurdi i fuochi di Newroz sono un simbolo di libertà. La celebrazione del Newroz in condivisione con le realtà presenti sul territorio è importante per richiamare l'attenzione sulla questione kurda e per sostenere la lotta quotidiana del popolo kurdo per la difesa della propria identità.